300 – L’Alba di un Impero

Postato il Aggiornato il

[C’è qualche inutile Spoiler]

L’inevitabile sequel di 300 che non è un sequel. C’è chi l’ha chiamato midquel. Sì perchè questo film si svolge durante l’eroica resistenza di Leonida e i suoi alle Termopili. Della serie: nel frattempo da un’altra parte della Grecia…

300 di Zack Snyder era entrato di diretto nell’immaginario collettivo moderno, tratto dall’omonima e bellissima graphic novel di Frank Miller, aveva segnato un discreto risultato al box-office. Film che al sottoscritto non era piaciuto. Si lasciava vedere, divertiva in alcuni passaggi, una storia figa. Ma di una pesantezza visiva con tutti quei rallenty e quegli sfondi fittizzi. Sembrava il teatro delle marionette a tratti.

300: L’alba di un Impero è diretto Noam Murro (chii?), un regista al suo secondo film dopo una commedia con Dennis Quaid. E’ tratto a grandi linee da un fumetto al quale Frank Miller sta lavorando. Non c’è Gerard Butler o Michael Fassbender, il protagonista è tale Sullivan Stapleton che interpreta l’indomito ateniese Themistocles.

Ora con queste premesse c’è veramente bisogno di scrivere una recensione?

Ma visto che ci siamo vi dirò di più.

300 – L’alba di un Impero ha due grandi pregi.

Il primo è che mentre lo guardi ti dici: aridatemi Zack Snyder e i suoi 300 infoiati con il mantello rosso.

Il secondo è lei. Eva Green. Agevolo contributo visivo.

green12823993

Essendo l’attrice più sexy, bella e conturbante sul pianeta il film andava visto a prescindere. C’è pure una scena hot con l’immancabile topless. Poi è super cattiva e assetata di sangue, talmente tanto che ad una certa limona una testa mozzata!!! In quel momento topico ho avuto il coraggio di pensare: bravo Andrea soldi ben spesi.

Veniamo ora ai problemi. Tanti problemi. Talmente tanti che ci si potrebbe scrivere un libro. Di conseguenza invece di un’analisi tanto ragionata quanto inutile per un film di tale bruttezza, vado sintetico per punti schematici.

– Il sangue come potete immaginare è tutto in CGI. Spruzzi a rallentatore tutti uguali modello Ketchup con il tocco stilistico di macchiare la telecamera, quasi come se fosse reale. Talmente telefonati che dopo un po’ te li aspetti quasi fosse il rintocco di un orologio. Già dopo due minuti non se ne può più.

– Le battaglie si svolgono prevalentemente in mare. Non si capisce bene il perché, ma di fatto l’Egeo è un po’ un autoscontro da Luna Park. Le navi si cozzano l’un l’altra manco avessero il motore (fanno pure retromarcia). I soldati sulle navi si fronteggiano con lance, spade e scudi come se fossero sulla terraferma. La maggior parte si prepara allo scontro e poi casca in mare. In sostanza booh…

– C’è il momento Braveheart. Dove Themistocles dice una serie di paroloni che finiscono nel solito “libertààà”. Tant’è che poco dopo i suoi condottieri si tingono la faccia. Però niente blu scozzese, preferiscono lo stile dei Kiss.

– La raffinata strategia di vittoria finale consiste in un cavallo che salta da una nave all’altra per arrivare da Eva Green. E siccome l’ultimo salto è troppo lungo, casca in acqua ma ri-esce di slancio come una moto d’acqua arrivando all’obiettivo. Giuro. C’è pure nel trailer.

– C’è un momento in cui Serse è piantato alle Termopili, e la sua flotta è impantanata contro Themistocles. Due minuti dopo Atene è conquistata e brucia. Probabilmente i passaggi intermedi non erano importanti.

– Il film finisce ma la guerra non è finita. Vi ricordate la fine di 300? Con la Grecia unita nel ricordo dell’eroico sacrificio di Leonida e i suoi? Ecco a quel punto questo film manco ci arriva.

In definitiva amici attori palestratissimi e gonfissimi, andate a Hollywood. C’è ancora speranza per voi nel prossimo squel!

Annunci

2 pensieri riguardo “300 – L’Alba di un Impero

    Cinematrix ha detto:
    30 marzo 2014 alle 18:01

    Del film posso dire solamente “Eva green ha delle belle tette”, il resto schifo schifo!
    Claudia

    Andrea D. Bernardini ha risposto:
    30 marzo 2014 alle 18:53

    Eh si. La pensiamo esattamente allo stesso modo, sopratutto su Eva. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...