Il Videoclip @ Lucca Film Festival 2014

Postato il Aggiornato il

Il 29 settembre partirà la 10° edizione del Lucca Film Festival. Un’edizione ricca di eventi, contenuti ed ospiti. Il grande David Lynch, l’avanguardia storica di Julio Bressane, John “Excalibur” Boorman, il concorso di Cortometraggi, il cristo Pasoliniano Enrique Irazoqui, e sopratutto la sezione dedicata al VIDEOCLIP.

  Da MTV a YouTube: il videoclip nel nuovo millennio

IibPRYhD2Bl

Sezione curata da me, Luca Pacilio (spietati.it) e Giulio Sangiorgio (FilmTV).

Uno sguardo approfondito sul mondo del Videoclip musicale e i suoi maggiori artisti. Veri e propri talenti visionari, capaci di innovare, stupire e influenzare milioni di persone con il loro stile e le loro immagini. Prima un canale dedicato come MTV poi la semplicità di YouTube, il videoclip ha contaminato tutta la produzione audiovisiva contemporanea, dal cinema alla pubblicità, lo stile “moderno” passa dall’innovazione e l’avanguardia segnata dalle immagini in musica.

Il Lucca Film Festival 2014 si concentra su questo fenomeno con una rassegna dei videoclip più importanti del terzo millennio (circa 50), un omaggio al regista italiano Bruno D’Elia (ospite), e la presentazione in anteprima del libro “Il videoclip nell’era di You Tube – Cento videomaker per il nuovo millennio” Edizioni Bietti.

Qui l’incipit dell’introduzione di Luca nel catalogo.

Che senso può avere oggi, che tutti i video sono a portata di un clic, che la rete ci mette a disposizione un archivio pressoché infinito che racchiude ogni epoca, organizzare una retrospettiva dei clip musicali più emblematici degli ultimi anni? Probabilmente la risposta è insita nella domanda: perché a differenza di quanto avveniva negli anni Novanta, non c’è più un canale tematico che seleziona e mette in evidenza artisti e registi. Con il nuovo millennio, il lento tramonto di MTV, per come l’avevamo conosciuta, e l’avvento della rete, come canale privilegiato di diffusione, hanno finito per paralizzare il pubblico di fronte alla possibilità di scegliere cosa guardare; proprio perché la scelta oggi può essere esercitata su una quantità enorme di materiale, essa risulta di fatto neutralizzata. Nello specifico del music video le opportunità sono sconfinate al punto da rendere il discorso inevitabilmente dispersivo e incontrollabile, se gli anni Novanta sono stati definiti la golden age del video musicale non è soltanto perché è stato un periodo incredibilmente ricco a livello produttivo, complice una congiuntura artistico musicale assai favorevole (il progressivo accantonamento dell’icona pop, il trionfo del concettualismo in video), ma anche perché fu allora che il videoclip cominciò ad affermarsi come un’espressione artistica autonoma, indipendente, non necessariamente o solo strumentale a quella musicale. In questo storico passaggio il canale MTV è stato il grande palcoscenico in cui questa creatività veniva messa attivamente in gioco e offerta all’attenzione di tutti. ….prosegue

Vi aspetto al Festival. Nello specifico:

Martedì 30 settembre al Cinema Centrale.

Alle 18.30 parliamo del libro + rassegna video

Alle 21.15 incontro con Bruno D’Elia + rassegna video

Tutte le info mega dettagliate sul festival le potete trovare QUI.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...