Il Sale della Terra di W. Wenders e J.R. Salgado

Postato il Aggiornato il

Se cerchi info sull’ultima canzone di Ligabue hai sbagliato posto. Devi proseguire dritto, poi svoltare a destra, ancora destra, e quando arrivi al burrone… buttati.

Mi sono avvicinato a questo documentario di Wim Wenders con un pizzico di timore, memore dell’esperienza di Pina 3D che mi aveva annoiato a morte. Invece devo constatare che il ritratto di Sebastiao Salgado è una delle cose più belle viste quest’anno al cinema.

Wenders e il co-regista Juliano Ribeiro Salgado (figlio del fotografo) tratteggiano la figura di un gigante del fotogiornalismo, un uomo che ha attraversato il mondo spingendosi nei meandri più controversi e tristi del nostro pianeta, con il solo obiettivo di mostrare l’essere umano e le mille sfaccettature che interpreta e perpetra nel territorio in cui vive. Un viaggio che ripercorreremo senza tanti filmati d’epoca o ricostruzioni alla History Channel, ma attraverso magnifiche immagini statiche e la voce narrante del suo autore.

Vivrete gran parte di quei 100 minuti come se Salgado fosse li in sala con voi e vi mostrasse le diapositive dei suoi viaggi, commentandole minuziosamente una ad una. Un effetto forte, che crea empatia e stupore. La qualità delle foto e la grandezza del formato porteranno i vostri occhi ad indagare ogni immagine in tutti i suoi dettagli, cercando di carpire l’essenza e l’emozione che ognuna porta dentro di se. Fino all’immancabile tuffo al cuore nelle parti più tristi e dolorose di questo viaggio, che segnano per il suo crudo realismo e la distanza del piedistallo da cui le guardiamo.

La parte finale è tanto perfetta quanto incredibile nel suo dare una chiusura ineccepibile al film e alla vita di questo indomabile cercatore d’immagini.

Wenders e J.R. Salgado scelgono il ritmo blando, confezionano il tutto con una leziosità disarmante, fastidiosamente scolastico a tratti, ma dall’effetto dirompente. Non cercano inquadrature speciali e sequenze trascinanti, le immagini ci son già. E sono le bellissime fotografie di Sebastiao Salgado. Non posso quindi che raccomandarvi questo film e invitarvi a vederlo al cinema perché mai come stavolta il grande schermo renderà l’esperienza notevolmente diversa.

QUI il trailer

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Il Sale della Terra di W. Wenders e J.R. Salgado

    ilfotoviaggiatore ha detto:
    4 dicembre 2014 alle 11:48

    vera meraviglia, da rivedere all’infinito stupendosi ogni volta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...