The Imitation Game di Morten Tyldum

Postato il Aggiornato il

La vita del brillante matematico pazzoide, collaboratore dell’esercito, autore della Teoria dei Giochi… ah no spè… quello è un altro che nulla a che vedere con questo, se non forse proprio questo film.

The Imitation Game è un film costruito per piacere ad un pubblico più vasto possibile. Ben recitato, con una regia attenta, una scenografia d’epoca estremamente curata ed un mix di emozioni sapientemente dosate. Un film da Oscar insomma. E se l’intento era portare su grande schermo la vita di Alan Turing così come fu per quella di John Nash in A Beautiful Mind, direi che l’obiettivo è stato ampiamente centrato.

Ad uno spettatore attento l’effetto fotocopia è fin troppo evidente. I dettagli tecnici vengono sorvolati per una più semplice fruizione, la struttura narrativa abbraccia un arco temporale ampio concentrandosi sul periodo fondamentale, il protagonista è un genio incompreso prima vessato poi amato, la figura femminile funge da elemento stabilizzatore nei momenti difficili, e infine… rullo di tamburi… la risoluzione del problema avviene al pub durante il corteggiamento di una ragazza. (vedi quando Nash teorizza La Teoria dei Giochi).

Certo io non sono uno storico e non conosco la biografia di Turing a fondo, però mi pare che tutta l’intera vicenda sia un po’ troppo romanzata. Una maggiore inventiva nell’intreccio narrativo, sopratutto negli sviluppi principali non avrebbe guastato, ripeto è tutto molto “carino” ma prevedibile. L’unico vero colpo di scena è che nei titoli di coda non c’è la foto del vero Alan Turing.

Il mio consiglio rimane in ogni caso di andarlo a vedere, quanto scritto potrebbe non darvi fastidio e in quel caso la vostra visione sarà sicuramente piacevole. In più non si può che lodare l’interpretazione di Benedict Cumberbatch che gli è giustamente valsa una nomination ai prossimi Oscar.

Detto questo devo levarmi qualche sassolino dalla scarpa, con inevitabili spoiler. Quindi se non l’avete visto fermatevi qua.

Ecco alla vostra attenzione una serie di passaggi che a mio avviso #AncheNO.

– Io non dico doveva essere una lezione di ingegneria, però porco zio mica avrebbe guastato capirne di più di quella macchina. Turing arriva, fa i cruciverba, poi boh un giorno si mette lì e disegna una roba della madonna manco fosse stato folgorato sulla via di Damasco. Un minimo di spiegazione o descrizione del suo processo creativo non avrebbe guastato.

– La cosa dell’interrogatorio è vera? Perché a me sembra una super minchiata, pure trascinata, solo per far partire il racconto.

– E vogliamo parlare della Spia Russa? Buttata lì totalmente a caso e probabilmente senza nessuna aderenza storica.

– E poi lo scandalo. Quello che vorresti prendere lo sceneggiatore e prenderlo a sberle. Turing e i suoi decifrano il codice Enigma, tracciano la posizione di tutte le navi nemiche (e per qualche oscuro motivo pure quelle amiche), e passi che capiscono l’imminente attacco tedesco a una nave passeggeri da tre figurine. Passi che guarda caso è questione di poche ore. Ma che su quella cazzo di nave ci debba essere proprio il fratello di uno dei 5 è veramente troppo una cazzata.

– Che poi il fratello di questo tipo era nell’esercito. Ora mi dico io, ma che ci faceva un soldato inglese nel mezzo dell’Atlantico su una nave passeggeri ? Era in viaggio premio?

– Un’altra cosa che il film sembra far passare è che Turing una volta decifrato il codice Enigma è diventato colui che decideva le sorti della Guerra con le sue percentuali di quanto si poteva intervenire e quanto no. A me sembra quanto meno esagerato. Magari sbaglio.

– Evito di commentare il falò di documenti Top Secret lanciati manco fossero ad un raduno hippie.

– Infine. Alan Turing è morto suicida per aver morso una mela piena di cianuro. Una morte densa di significato. Tant’è che hanno deciso di non mettercela. Vai te a sapere il perché…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...