Whiplash di Damien Chazelle

Postato il Aggiornato il

SonyPictures ha pensato una fine strategia di marketing. Distribuire Whiplash come metafora del film stesso: se lo vuoi vedere al cinema, ti devi sbattere per andarci.

Sta in 25 sale in tutta Italia, di cui una soltanto a Milano. Fate voi.

Whiplash è il pugno che colpisce nel tuo punto cieco e ti manda giù. Lo aspetti preparato, forte di un trailer che dice praticamente tutto e un mare di critiche entusiaste, ma nonostante questo non lo senti arrivare, dopo mezz’ora ci sei dentro, senza accorgerti che stanno suonando quella batteria nel 90% delle scene, ma ormai non importa più. Il suono della batteria qui è al pari di un dialogo ben scritto.

Damien Chazelle regista semi esordiente classe 1985 ha firmato un piccolo gioiello indipendente di rara intensità stilistica. Un film che nel definirlo “musicale” si sminuisce… 

uff… la verità? Non mi va di scrivere un parere tecnico, parlarvi della trama, della regia e degli attori. Ho cancellato almeno 20 volte lo stesso periodo.

Il fatto è che Whiplash ti porta a confrontarti con le tue aspirazioni, con quello che vuoi o volevi essere. O sei un fottuto genio che si può permettere di vivere alla grande ed essere al contempo il numero 1, oppure quel minimo di talento che hai non basterà a realizzarti a patto di non dare tutto te stesso per essere il migliore. Dedicarsi anima e corpo al proprio sogno, sacrificare amori e amicizie, lasciare per strada gli anni migliori. L’impegno non basta, bisogna saper andare oltre. Perché per arrivare in alto, veramente in alto, oltre al sudore e il sangue versato, devi masticare amaro, devi sprofondare nella delusione e proprio in quel momento trovare la forza di risalire. Più forte di ogni sfortuna, ogni sfida persa, e ogni persona che prova a farti rinunciare, e talvolta il tuo ostacolo più grande sarà il tuo miglior successo.

Whiplash racconta questo. E non è facile da mandare giù.

PS: A tal proposito mi viene spontaneo ringraziare una persona che più di una volta in passato mi ha detto: guarda che conta la fortuna, conta la bravura, ma più di tutto conta farsi il culo.

Update

PSS: La mia recensione fa un po’ schifo. Lo ammetto. Ne trovate di migliori, più belle e più profonde. Evito di fare la solita lista per non essere ripetitivo, ma nella colonna qui a destra trovate degli ottimi indizi. 

Annunci

2 pensieri riguardo “Whiplash di Damien Chazelle

    francescofiumarella ha detto:
    17 febbraio 2015 alle 08:40

    Un film spettacolare!

    Ivan ha detto:
    25 marzo 2015 alle 14:00

    Visto e recensito sul mio blog! Grande Whiplash! ★★★★☆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...